L’enciclopedia dell’amore e il crowdfounding

enciclopedia_copertina-721x1024Sono venuta a conoscenza dell’iniziativa di cui sto per parlarvi grazie al blog Ma Che Davvero?, il blog che mi ha fatto venire ancora più voglia di trasferirmi a Londra, e un giorno, quando incontrerò Chiara a un evento per blogger (sì, un giorno questo blog esploderà e commenti su susseguiranno e i like saranno incontenibili) la ringrazierò per questo, ma dicevamo…ecco sì:

sono venuta a conoscenza dell’esistenza di un sito di Crowdfounding dedicato interamente ai libri chiamato BookABook, come ormai saprete tutti il crowdfounding è quel sistema che grazie all’aiuto economico di lettori, o appassionati di musica, o di qualsiasi altro argomento (a seconda del caso), rende possibile la pubblicazione di libri, cd, film e quant’altro. Direte voi, “io non ho nemmeno i soldi per fare colazione fuori casa e ti sembra che li ho per far stampare un libro?” e avete anche ragione, ma io mi sono messa nei panni di chi crea arte e non ha la possibilità di vedere realizzare il proprio sogno, quindi, mano alla carta prepagata ho aperto il mio account.

E tra i libri ho trovato quello di cui parlava Ma Che Davvero?, “L’enciclopedia dell’amore” di Enzo Fileno Carabba, cito dal sito:

È un percorso che racconta il miracolo degli incontri, l’intimità dei gesti d’amore, l’intensità di un’intesa inaspettata, i misteri sulle ragioni che ci sono dietro agli eventi, le occasioni mancate, gli appuntamenti al buio, l’ardire di un sentimento e le sue ombre, lo struggimento, l’attrazione magnetica che lega gli amanti e tanto altro.

E non so, sarà che c’è sempre bisogno d’amore o che vorrei veramente incontrare, tra la massa, qualcuno che mi faccia ribaltare le budella, che mi faccia sentire di nuovo viva (e sì, lo so che non sono morta e che sono in una città che appena ti giri trova un nuovo modo di sorprenderti, ma cercate di capire cosa intendo), fatto sta che ho fatto la mia donazione per il libro e adesso ho scaricato l’anteprima e spero di poter ricevere presto il libro intero e magari anche quello cartaceo (vorrebbe dire che ha raggiunto il risultato sperato e lo pubblicano) e spero che anche qualcuno di voi decida di regalare almeno 3 euro a una persona che non ha mai visto in faccia ma che potrebbe donarci un sorriso leggendo quello che ha da dire. Amen.

 

Rispondi